Banner

analisi

ANALISI EXTRA DONAZIONE E RITIRO DELLE ANALISI

 

È nuovamente possibile chiedere l'effettuazione di analisi extra all'atto della donazione: il donatore dovrà farsi rilasciare dal proprio medico l'impegnativa con le analisi da eseguire, pagarne il tichet, durante la visita dal medico trasfusionista dovrà mostrargli l'impegnativa; il vantaggio consiste nell'effettuare un unico prelievo sia per la donazione che per le proprie analisi.

Nel caso che ad un donatore necessitino con una certa urgenza le analisi potrà ritirarle di persona (o delegando una terza persona, rilasciandogli documento e tessera sanitaria) al CTS al sabato dalle ore 11,00 alle ore 12,30.

 

5xmille

DACCI IL 5

Nella prossima dichiarazione dei redditi chiediamo agli iscritti di dedicare il 5xmille alla Fratres di Massa indicando nell’apposito spazio il codice:

92011570451

 

 

donazione differita

DONAZIONE DIFFERITA

La normativa della donazione differita è riservata ai nuovi donatori e per coloro che non donano da almeno 24 mesi a prescindere dalla causa.

La normativa prevede che:
1) il candidato donatore potrà presentarsi al Centro Trasfusionale del Sangue non prima delle ore 11.00 e comunque entro le ore 12,30 dei giorni lavorativi;
2) si dovrà compilare il consueto modulo del consenso alla donazione, quindi visita dal medico trasfusionista, ecg e prelievo del sangue per i soli esami virologici (HIV, epatite, ecc.); non è richiesto il digiuno; durante la visita il candidato donatore potrà esprimere al medico la volontà di iscriversi alla FRATRES;
3) espletati i controlli di laboratorio, nel caso che gli esami risulteranno negativi, il CTS provvederà ad avvisare il candidato donatore della sua idoneità alla donazione e alla prenotazione della donazione stessa;
4) il candidato donatore avrà tempo 30 giorni max. per recarsi al CTS per la donazione che sarà eseguita come da normale prassi e con analisi come da protocollo EU; in questo secondo incontro dovrà compilare un nuovo modulo del consenso e farsi rilasciare il modulo già compilato nel primo incontro;
5) il donatore riceverà al proprio domicilio le analisi del sangue come consuetudine.
La motivazione di questa normativa è aumentare la sicurezza delle donazioni vista la presenza di fasi finestra nelle positività degli esami diagnostici fra incubazione e comparsa della malattia virale. Non solo tale comportamento è volto favore del ricevente, ma di questa opportunità se ne giova anche il donatore che ha una valutazione anticipata sul suo stato di salute nei confronti delle malattie virali più comuni.

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 30 Novembre 2016 17:24)

 

FABISOGNO

DIAMO I NUMERI

Nell’anno 2017 c’è stato un altro calo generale delle donazioni (per la nostra Fratres vedi articolo in prima pagina) che dobbiamo recuperare al più presto pena disagi alle persone malate e costi per il servizio sanitario costretto ad acquistare sangue e plasma dalle multinazionali che non sempre offrono un prodotto non estremamente garantito dal punto di vista igenico-sanitario.
Ecco i numeri in Toscana
Per quanto riguarda l’indice di donazione x 1000 abitanti la ex USL 1 MS è al primo posto con indice 129 seguita da ex USL 12 Viareggio con 120. Grazie a questo successo l’Az. USL Toscana N. O. è al primo posto con indice 110 e con 86.534 donazione; al secondo posto l’Az. USL Toscana S. E. con indice 102 mentre l’Az. Toscana Centro è seconda per donazioni (83.210). Totale complessivo (sangue intero, plasma e piastrine) delle donazioni: 223.455.

Nella nostra provincia ci sono state complessivamente 15.470 donazioni; le donazioni del solo sangue sono state quasi 10.400 mentre negli ospedali della Provincia(NOA, Pontremoli, Fivizzano, FTGM ex OPA) ne sono occorsi 15.200 cioè sono mancate 4.800 sacche di sangue che ci dobbiamo impegnare assolutamente a recuperare.

 

Ultimo aggiornamento (Domenica 11 Marzo 2018 17:03)

 

PARCHEGGIO

   PARCHEGGIO

Quando il donatore parcheggia nell’area lato mare del NOA dovrà, alla sbarra di ingresso, ritirare il biglietto che dovrà vidimare nel Reparto CTS al termine della donazione e successiva colazione ricordandosi che ci sono 15’ per uscire.
   Chi fosse munito di telepass dovrà passare normalmente; al termine della donazione, con il proprio telepass e l’attestato alla donazione, dovrà presentarsi al 1° piano del NOA presso l’Agenzia Gesat (nei pressi del bar) e farsi depennare l’addebito. In alternativa si dovrebbe togliere il telepass già a casa in quanto togliere l’apparecchio dal cruscotto e nasconderlo nel bagagliaio non lo inibisce, ma funziona regolarmente e quindi bisogna procedere come sopra.

   Ricordiamo che il tempo massimo del parcheggio gratuito è di 3 ore.